10 BUONI CONSIGLI PER LE FUTURE NEO MAMME (MA ANCHE NO)

di OminoUovo

Sto a scherzà! Innanzitutto non sono dieci ma è uno e poi è un consiglio che contraddice la sua natura di consiglio perchè recita così:

NON SEGUIRE NESSUN CONSIGLIO: FAI COME CREDI 

Mi fanno sorridere quella serie infinita di articoli triti e ritriti, inflazionati e nemmeno poi tanto aggiornati su i consigli che una mamma si sente in dovere di dare alle future neo-mamme. Sono dati col cuore, lo so, sono dati in buona fede (si spera), lo so, sono dati perchè l’esperienza LORO l’hanno vissuta e quindi LORO sanno cosa è giusto fare.

Appunto: LORO. Coi LORO figli.

In questi “soli” 6 mesi di Poldino ho visto e notato bambini diversi, mamme diverse, abitudini diverse e di conseguenza miriade di consigli (spesso non richiesti) diversi.

  • C’è quella che cerca di non far dormire troppo il bambino di giorno per migliorare il sonno della notte, ma c’è anche quella che non vede l’ora che il bimbo si addormenti così ne approfitta per riposare un po’perchè nun gna fa più.
  • C’è LA CHIOCCIA che lo prende in braccio appena piange, ma c’è anche la Nazi che “STAI PIANGENDO? NON ME PARE, RESTI Lì E TE CONSOLI DA SOLO
  • C’è chi gli porge la tetta (MAGARI HA FAME), e chi gli porge la guancia (MAGARI VUOLE LE COCCOLE)
  • C’è chi il biscottino non lo usa perchè c’è lo zucchero, c’è chi “PLASMON TUTTA LA VITA E ME LI MAGNO PURE IO, TIè
  • C’è chi inizia gradualmente con le PRIME PAPPE, c’è chi vuole essere new age e parte con l’AUTOSVEZZAMENTO (in pratica il bambino mangia quello che mangi tu. Nel mio caso meglio di no perchè sappiamo tutti di cosa posso essere capace in cucina).
  • C’è chi usa la fascia, chi il marsupio, chi una 4×4
  • C’è chi lo veste come si vestirebbe un abitante di Thaiti per una spediazione sull’Everest, chi si dimentica le coperte (vedi post)

Potrei continuare all’infinito e si sta parlando solo dei primi 6 mesi di vita. Non immagino quante cose diverse vedrò nel tempo Insomma c’è di qui e c’è di là, chi fa A e chi fa B, ma vorrei ricordare che l’alfabeto non si ferma a 2 lettere e nessuno può dire quale lettera tu sia. E se magari sei la Ü? Quella tedesca? Quella che si pronuncia con la bocca a culo di gallina?

Non solo le mamme, ma pure i bambini sono diversi

  • C’è quello che mangia sempre tutto, c’è chi invece vivrebbe d’aria (vedi Poldino)
  • C’è chi di giorno si fa ‘na pennichella ma magari non dorme la notte, ma c’è anche chi ha battuto il suo record dormendo DODICI MINUTI di fila ma poi la notte sviene nel letto e te tocca andarlo a sveglià la mattina o fai tardi con le cose da fare(vedi Poldino). Ma poi c’è anche chi dorme sia di giorno che di notte e chi non lo fa in nessun caso (un minuto di silenzio per le mamme di questo ultimo tipo).
  • C’è chi vive col ciuccio, chi proprio non lo vuole, ma c’è anche chi lo vuole SOLO in certi casi specifici  e SOLO SE si tratta del ciuccio azzurrino con stellina gialla (vedi Poldino)
  • C’è chi si diverte se fai le voci strane coi pupazzi, chi invece si fa grasse risate mentre stendi i panni (vedi Poldino)
  • C’è chi “Toglietemi tutto, ma non il mio latte“, chi “Datemi tutto, ma levatemi il latte” (vedi Poldino)

E così potrei continuare.

Insomma non mi serve sapere che tu per lavare tua figlia capellona usi uno spray per prevenire i pidocchi quando io ho Poldino che se i pidocchi gli fanno visita organizzano una colletta per regalargli dei capelli.

Quindi care mamme: FATE VOI! Saprete voi come agire e nessuno vi dice che azzeccherete al primo colpo, ma andrete a tentativi e scoprirete col tempo cos’è meglio per VOI e VOSTRO FIGLIO. Una cosa però la potete fare: INFORMATEVI, fatelo tanto e fatelo bene. Ormai la rete è una fonte inesauribile di informazioni (così ho scoperto l’esistenza di biscotti solubili senza zucchero). Leggete esperienze di altri genitori, leggete recensioni di prodotti, quello sì. Ma poi filtrate tutto CON LA VOSTRA TESTA, CON QUELLA DI VOSTRO FIGLIO E CON QUELLA CHE è LA VOSTRA VITA.  Se ad esempio leggete che c’è chi fa bere il latte col cucchiaio ma voi avete sempre i minuti contati andate oltre! Magari troverete chi ha usato direttamente l’imbuto e si è trovato bene. Ma ricordatevi di aggiornare la pagina perchè magari scoprirete anche che a quest’ultimo il giorno dopo è stata tolta la custodia del figlio.

Insomma ripeto: FATE VOI. Sarete stanche, provate, stressate, scazzerete spesso col vostro compagno per gli stessi motivi per cui si scazzava prima ma se prima facevate pace prima di andare a dormire ora sarete troppo stanche e andrete direttamente a letto saltando il passaggio “pace carote e patate” (che detta così me sembra il brodo vegetale). Ma fidatevi: CE LA SI FA! Col vostro cazzutissimo modo, che può essere visto bene ma anche male, ma ce la si fa!

quindi diffidate del KEEP CALM e FAI COME ME

Io vi dico:  SEI UMANO, SCLERA IL GIUSTO E FA ‘MPO COME TE PARE!!

Evviva Poldino, evviva “PACE CAROTE E PATATE” fatta col mignolino.